Crea sito

Nessuna proroga dell’emergenza! Scritti di magistratura regolarmente a novembre!

Gli ultimi giorni sono stati caratterizzati da una serie di prospettive poco rassicuranti sullo svolgimento delle prove scritte del concorso in magistratura da 310 posti, che dopo il rinvio determinato dall’emergenza coronavirus, avrebbero dovuto avere luogo a novembre. Il premier Conte, contro ogni logica, aveva fatto intendere di volere prorogare lo “stato emergenziale” nonostante una palese situazione tutt’altro che critica.

Diversi scienziati, tra cui il prof. Zangrillo, Tarro, Clementi, ecc., hanno commentato, senza mezzi termini, che si trattava di una assoluta stupidaggine. Nessun Paese europeo ha infatti prorogato lo stato di emergenza sanitaria. Con l’emergenza ancora operativa in autunno sarebbe stato impossibile far svolgere gli scritti del concorso che implicano un grande assembramento di almeno 10.000 persone.

In seguito, Conte ha precisato, a mo’ di compromesso, di volere prorogare l’emergenza almeno fino al 31 ottobre per fare fronte, attraverso i suoi discussi dpcm, a situazioni di difficoltà che potrebbero prospettarsi in caso di ripresa di contagi (altro scenario che invece i suddetti scienziati hanno escluso nella maniera più assoluta). In tal caso, gli scritti avrebbero potuto essere svolti in novembre, sebbene difficilmente il ministero avrebbe optato per una scelta così rischiosa e a stretto margine temporale.

Ieri c’è stata la svolta. Nessuna proroga dello stato di emergenza, che terminerà il 31 luglio come da programma. Pertanto, scampato il pericolo (da più parti è parso evidente che Conte intendesse usare l’emergenza perenne trasformandola in metodo di governo, finendo per imporre nella sostanza una dittatura personale come fece Mussolini con le leggi fascistissime del 1926). Pertanto, dal 1° agosto con il ritorno alla normalità cadranno tutte le misure emergenziali (uso di mascherine e distanziamento sociale), permettendo il regolare svolgimento degli scritti a novembre.

Vi ricordiamo, a questo proposito, che il 18 luglio inizierà il nostro corso intensivo di magistratura consigliato a chi dovrà sostenere gli scritti in novembre. Il nostro corso è l’unico in Italia a non essere basato su manuali e a prevedere in sostituzione dispense complete che consentono di assimilare e ad approfondire in tempi brevi gli argomenti a maggiore impatto concorsuale. In ogni lezione sarà presente una scaletta illustrativa che spiegherà come redigere l’elaborato.

Per maggiori informazioni sul corso e per richiedere una lezione omaggio, scrivete una mail a formazioneconcorsi@gmail.com Riceveranno risposta solo le richieste con indicazione delle generalità e di un recapito cellulare.